post

La Dinamo Brindisi esce a testa alta dalla sconfitta a Cerignola contro la capolista

La Limongelli Dinamo Basket Brindisi interrompe la striscia di 5 vittorie consecutive e, nella 6a giornata di ritorno del campionato di Serie C Silver, si arrende per 116-99 a Cerignola alla capolista Basket Club, che conferma l’imbattibilità casalinga del Pala Di Leo.

La Dinamo esce a testa altissima dallo scontro contro la prima della classe, realizzando ben 99 punti (Cerignola non ha mai subito così tanto in questa stagione), lottando fino alla fine e restando concentrata sul match, nonostante l’inerzia sia stata sempre in favore dei padroni di casa grazie alle incredibili percentuali nel tiro da 3 punti, con ben 18 “bombe” realizzate.

Coach Cristofaro, che deve rinunciare a Ferrienti e con Rollo fermo per tutta la settimana a causa di un attacco influenzale, schiera Santoro, De Gennaro, Dimitrov, Whatley e Pulli. Dall’altra parte, coach Vozza si affida al talento puro della coppia di lituani Gvezdauskas e Jonikas, con Calò, Pappalardo e Musci a supporto.

Il primo quarto è segnato dal dominio del gigante Musci in mezzo all’area e dalle 3 triple di Jonikas, con la Dinamo che riesce a contrastare egregiamente gli avversari con De Gennaro (7 punti nel quarto) e Pulli (ennesima ottima gara del giovane pivot), chiudendo sul 24-21. Nel secondo periodo Cerignola mostra il talento offensivo a disposizione esaltandosi ancora con le giocate di Jonikas e Musci, ai quali si uniscono Calò e Pappalardo: la Dinamo subisce il colpo ma non molla e, grazie all’ottima prova del baby Andrea Pellecchia (15 punti al termine della gara), torna negli spogliatoi sotto di 9 lunghezze, 60-51.

Al rientro in campo, la furia di Darius Gvezdauskas si abbatte sulla Dinamo: 17 punti nel quarto e la consapevolezza di avere di fronte un giocatore da categoria superiore. Non bastano i vari accorgimenti difensivi messi in atto da coach Cristofaro: Cerignola dimostra con forza il perché delle 18 vittorie in 19 partite. La Limongelli Brindisi, nonostante gli avversari, da dimostrazione di grande maturità e forza mentale rispondendo ai canestri dei padroni di casa con Dimitrov e Whatley. Negli ultimi 10 minuti, il divario tra le due squadre si attesta sui 15 punti di differenza: Pellecchia e Rollo per la Dinamo provano a contrastare il Basket Club, ma Iaia e ancora Gvezdauskas congelano il match sul 116-99 finale.

La Dinamo non può rimproverarsi nulla rispetto alla sconfitta perché ha disputato una grande gara al cospetto di una squadra che dimostra, partita dopo partita, di meritare il primo posto in classifica.
Capitan Santoro e compagni hanno l’opportunità di riscattarsi già nella prossima gara casalinga in programma sabato 22 febbraio alle 18:00 sul parquet del PalaZumbo di Via Libertà: avversario di giornata sarà La Scuola di Basket Lecce, diretta concorrente nella lotta play-off.

B.C. Città di Cerignola – Limongelli Dinamo Basket Brindisi 116-99
(24-21; 60-51; 91-75; 116-99)

Cerignola: Pirrone 2, Russo, Gvezdauskas 33, Pappalardo 12, Jonikas 26, Calò 11, Romano 5, Pepe, Iaia 9, Musci 18. All. Vozza
Dinamo Brindisi: Epifania, Marzo, Santoro 6, Pellecchia 15, Rollo 8, De Gennaro 7, Whatley 20, Pulli 14, Dimitrov 23, Invidia 6. All. Cristofaro

Arbitri: Laterza di Bari, Settembre di Gravina di Puglia (BA)

Ufficio Comunicazione Dinamo Basket Brindisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *